L’informaveloce mensile – Edizione GIUGNO 2022

RISTOLAB: APERITIVI IN ALLEGRIA

Valderice è stata protagonista di una iniziativa meravigliosa: i ragazzi dell’associazione “Amici Solco”, in collaborazione con Cesvop Palermo, Comune di Valderice e l’instancabile Giuseppe Polisano hanno realizzato un sogno di inclusione sociale organizzando degli aperitivi presso il giardino urbano “Le terrazze di Mezzogiorno” nel borgo di San Marco.

In diversi appuntamenti mattutini gli amici del Solco si sono trasformati in abili barman e camerieri, offrendo a coloro che hanno partecipato un aperitivo condito da un servizio impeccabile, tanta allegria e musica. La gioia è stata immensa per tutti i partecipanti e per i ragazzi che hanno svolto un compito di responsabilità ed impegnativo per loro.

L’iniziativa ha riscosso un enorme successo ma è stata temporaneamente messa in pausa a causa delle alte temperature: il Ristolab tornerà a Settembre per trascorrere tanti altri momenti felici in compagnia degli “Amici Solco”!

PIETRO MORICI: EROE VALDERICINO

Trentanovesimo anniversario dalla morte del carabiniere scelto valdericino Pietro Morici, autista di fiducia del Capitano Mario D’Aleo, anch’egli trucidato nell’agguato dell’83 assieme a Bommarito. A Palermo, a Monreale e a Valderice si sono svolte le cerimonie di commemorazione per ricordare i tre militari barbaramente trucidati dalla mafia. Ai tre militari dell’arma è stata conferita nel 1983 la Medaglia d’Oro al Valor civile alla Memoria.

A Valderice l’Arma dei Carabinieri di Trapani ha ricordato il Carabiniere Scelto Pietro Morici, con una serie di iniziative, cui hanno partecipato il sindaco di Valderice, Francesco Stabile, familiari di Morici, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Trapani, Colonnello Fabio Bottino con una rappresentanza di militari. Le commemorazioni hanno preso il via nel pomeriggio con la deposizione di una corona d’alloro nell’omonima via, la celebrazione di una Santa Messa presso la Chiesa Madre Cristo Re di Valderice e la deposizione di un omaggio floreale prima presso la sua tomba al cimitero dove vi è stato un breve momento di raccoglimento in preghiera e a seguire presso la stele commemorativa eretta in memoria dell’Eroe. 39 anni difficili da digerire per la famiglia Morici ma soprattutto per l’anziana madre, ormai impossibilitata, per la veneranda età, a presenziare. Una ferita ancora aperta che ad ogni commemorazione si riapre.

USTICA, 42 ANNI FA

27 giugno 2022- Ricorre il 42° anniversario dell’abbattimento del DC 9 Itavia Bologna-Palermo caduto nei pressi di Ustica, in cui persero la vita 77 passeggeri civili e 4 componenti dell’equipaggio. Tra le vittime il nostro concittadino Alberto Bosco.

Bosco aveva 41 anni quando perse la vita, lasciando una moglie giovanissima e due figli molto piccoli. Una donna caparbia che nonostante l’atroce dolore, con determinazione ed una tenacia ammirevole ha cresciuto da sola i suoi figli, non smettendo di cercare la verità sull’accaduto e trasmettendo ai figli questo desiderio ma soprattutto il ricordo di un padre poco o totalmente non conosciuto. Oggi quella donna esile, di una tenerezza immensa, segnata da una vita in lutto, occhi azzurri e speranzosi, continua a rivendicare, assieme ai figli, la verità su quella strage. Strage che ha cambiato inesorabilmente la vita di 81 famiglie, segnando la coscienza di tutti gli italiani.

A 42 anni di distanza, ricordiamo insieme che la responsabilità collettiva deve dare sempre più forza, al fine di poter addivenire alla verità e ai reali scenari di questa sciagura.

È una giornata resa particolarmente triste dal lungo scorrere di anni non illuminati dalla verità. Stamattina l’A.C., affinché rimanga sempre vivo il ricordo, alla presenza di autorità, militari, religiose e civili, ha ricordato il concittadino Bosco, purtroppo la corona d’alloro che doveva essere depositata presso il “Largo vittime di Ustica”, è stata rubata, immotivatamente e senza alcuna logica… nonostante tutto un cuscino di rose, su disposizione dell’AC, è pervenuto per continuare nel ricordo e nella riflessione.

UN LIBRO PER AMICO

Per la consueta rubrica “Un libro per amico”, questo mese un ritorno: quello di Simonetta Agnello Hornby.

Questa volta, ricordando la nostra mennulara di qualche numero fa, vi presento “Caffè amaro”, attraverso cui la scrittrice, palermitana di nascita, costruisce un percorso ricco e intenso nella sua Palermo, toccando tasselli storici fondamentali come la nascita dei Fasci, la guerra mondiale e i bombardamenti di Palermo.

La straordinarietà di questo scritto risiede nel fatto che i corsi storici vengono rivissuti attraverso le esperienze di vita della protagonista, Maria.

La mandorla è comunque un elemento che torna e che caratterizza lo sguardo di Maria. Maria è una bella quindicenne, contesa da due coprotagonisti Pietro Sala, trentaquattrenne, suo futuro marito e Giosuè, un ragazzo cresciuto dal padre come fosse un figlio e quindi un fratello per Maria.

Pietro inizia alla vita amorosa la giovane Maria, la quale, però, complice una vacanza a Tripoli, intreccia  una relazione con Giosuè.

Una storia d’amore che si intreccia con un’altra e sullo sfondo il vissuto di Palermo, una città in continua trasformazione e in grado di assorbire i colpi e trarne giovamento.

Insomma amore e storia, un connubio entusiasmante che vi invito a leggere assolutamente.

Al prossimo numero, cari lettori!

IL RITORNO DEL “RADUNO FIAT 500”

Nella mattina del 26 Giugno 2022 si è svolta l’annuale sfilata di auto storiche e derivate, il “Raduno Fiat 500”, organizzato dall’Auser Fico.

L’evento ha avuto inizio con il raduno dei partecipanti in “Piazza Don Gaetano”, antistante la Chiesa di Contrada Fico, con successiva Santa Messa e benedizione delle autovetture, il tutto in presenza delle autorità comunali.

Al termine delle celebrazioni è avvenuta la partenza delle auto storiche che hanno sfilato per le vie di Valderice.

Il percorso prevedeva una prima tappa con sosta ad Erice, una seconda tappa al Parco Cirriolo a Custonaci ed infine il rientro in Sede Auser in contrata Fico a Valderice.

Complimenti agli organizzatori per la bella riuscita e alle bellissime vetture che hanno rallegrato le nostre strade dell’agro ericino.

GIORNATA NAZIONALE DELLE PRO LOCO

Il 10 Luglio ricorre la “Giornata nazionale delle Pro Loco, una festa che anima tutta la penisola ed il cui scopo è quello di valorizzare ed animare i territori e tutelare le tradizioni.

Quest’anno nella provincia trapanese le varie Pro Loco, sotto la guida del comitato Unpli Trapani, hanno aderito a tale ricorrenza organizzando l’evento “Passeggiando per…” con un unico filo conduttore per tutti i territori: la manifestazione consisterà infatti in una appunto passeggiata/visita ai siti di interesse scelti e accuratamente descritti da i volontari delle Pro Loco, il tutto accompagnato da degustazioni o mostre o esibizioni artistiche.

A Valderice abbiamo scelto come siti di interesse la pineta comunale e l’Arco del Cavaliere: il 10 Luglio sarà organizzata una passeggiata con queste due tappe e con finale degustazione presso l’Arco del Cavaliere.

Per poter partecipare è necessaria la prenotazione da effettuare chiamando al 389 8836269 o mediante i nostri canali social. Inoltre occorre essere automuniti per potersi spostare tra i due punti interessati.

Vi aspettiamo quindi per scoprire o riscoprire il nostro territorio insieme, e passare una mattinata all’insegna dell’amore per la nostra terra.