L’informaveloce mensile – Edizione APRILE 2022

TUTTI INSIEME A BUSETO

In occasione della festività della Domenica delle Palme 10 Aprile 2022, dopo il lungo stop causa covid-19, a Buseto Palizzolo è tornata la storica Processione della Via Crucis.  Quest’anno, tale manifestazione, è stato momento di incontro tra i volontari del servizio civile universale ed i vari rappresentanti delle Pro Loco della provincia di Trapani.

É stato emozionante assistere alla sfilata dei vari quadri viventi rappresentanti la Via Crucis: un’intera popolazione impegnata con passione e sacrificio nella realizzazione di tutto l’allestimento ed i volti seri ed emozionati dei figuranti, il cui compito di rimanere immobili per ore è degno di lode.

A Buseto quel giorno si è respirata davvero aria di normalità, e la serenità era tangibile.

Successivamente all’uscita dei quadri, tutti i ragazzi del servizio civile, hanno visitato, sotto l’eccezionale guida del Presidente della Pro Loco di Buseto Palizzolo, il museo all’interno della sede della stessa.

In seguito vi è stato un momento di condivisione tra tutti i partecipanti, momenti che purtroppo i volontari hanno vissuto saltuariamente lungo quest’anno, sempre a causa del periodo pandemico.

É stata una giornata molto interessante, con condivisione di idee ed esperienze, ed abbiamo avuto la possibilità di assistere da vicino ad una delle processioni più emozionante della provincia.

 GIORNATA DELLA LIBERAZIONE

Con qualche giorno di anticipo, Valderice ha ricordato la liberazione dell’Italia dal nazifascismo con una breve cerimonia a cui hanno preso parte, tra gli altri, la prefetta di Trapani, Filippina Cocuzza, il presidente dell’Anpi provinciale, Aldo Virzì e le autorità civili e militari del territorio e tanti studenti.

“Questa giornata – dichiara il Sindaco Francesco Stabile – rappresenta una parte essenziale della Storia d’Italia, e allo stesso tempo il riscatto umano nell’affermazione dei valori di uguaglianza e democrazia. É la giornata dove abbiamo il dovere di commemorare il movimento di resistenza contro il fascismo, messo in opera dai Partigiani: donne e uomini senza i quali il nostro Paese non avrebbe avuto il valore della Costituzione”.

“Ricordare questa data – aggiunge il primo cittadino – è un imperativo, una necessità, lo è proprio perché le lotte e le ingenti perdite umane non siano solo un ricordo commemorativo, ma assumano un significato autentico, in memoria dei cittadini valdericini che hanno combattuto credendo e donando all’Italia tutta, valori che, oggi magari sembrano scontati, ma in quel periodo oscuro non lo erano affatto”.

Il Sindaco ha anche ricordato il sanguinoso conflitto che si sta consumando in Ucraina. L’ultima guerra in ordine di tempo. Nel mondo ci sono ancora tanti conflitti aperti e le guerre, per quanto si dica che vengano combattute per difendere valori e principi, non sono mai degli strumenti “adeguati” e giusti.

Un sentito ringraziamento è stato rivolto alla scuola, sempre molto attenta a trasferire l’importanza del sentimento patriottico, e nello stesso tempo i sentimenti della Pace, e all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, che attraverso i suoi inscritti, divulga su tutto il territorio nazionale i Valori della Resistenza.

TORNA LA CURSA DI CARRUZZUNA

Domenica 8 Maggio torna l’amata “Cursa di Carruzzuna” – 2° Campionato Agro ericino, che si svolgerà in Via Valenti a Valderice. Per chi non se li ricordi o non li conoscesse i “carruzzuna” sono una sorta di slitta con ruote, simili ad un’automobile , creati con materiali di riciclo: un tempo erano uno tra i principali divertimenti dei ragazzini, che non disponendo di molti soldi per i giochi si dilettavano nella costruzioni di questi bolidi con i quali poi si sfidano uno con l’altro per decidere chi avesse il carruzzune migliore e più veloce. La Pro Loco, al fine di tramandare le nostre tradizioni e la nostra cultura, farà rivivere queste emozioni, per l’appunto domenica 8 Maggio, in una vera e propria competizione regolamentata . Quindi cosa aspettate ad iscrivervi?

Trovate il modulo ed il regolamento sulla nostra pagina facebook e potete in ogni caso contattarci per qualsiasi informazione attraverso tutti i nostri canali, vi aspettiamo numerosi!

 

UN LIBRO PER AMICO

Anche questo mese ritorna la nostra nuova rubrica “un libro per amico”. Dopo avervi presentato una new entry del palcoscenico letterario siciliano il mese scorso, questo mese tocca ad un grande classico della Letteratura italiana: Luigi Pirandello, celebre artista nostrano. Pirandello è lo scrittore dell’umorismo crudo e della pluralità dell’io, conosciuto in tutto il mondo per il suo modo eccellente di saper dar vita a quel contrasto intrinseco nelle circostanze tra forma e vita, per l’appunto. Questo mese abbiamo scelto per voi, un romanzo, non tra i più celebri di Pirandello ovvero “L’esclusa”, scritto ultimato nel 1893, pubblicato in puntate nel 1901 e in volume nel 1908. Pirandello in questo romanzo si muove sapientemente sulle fila del Verismo, descrivendo l’acre contesto sociale che fa da sfondo alla storia dell’Esclusa. Contrasto tra apparenza e sostanza e relativismo conoscitivo sono gli ingredienti di questo romanzo, le cui vicende orbitano attorno al motto latino “nihil mihi conscio”, come a voler sottolineare che i protagonisti di questo non romanzo non abbiano nulla da recriminare a sé stessi. Protagonista del romanzo è Marta, esclusa e costretta ai margini della società, perché accusata di adulterio dal marito Rocco, convinto che la moglie lo avesse tradito dal fatto che aveva scoperto uno scambio epistolare tra la moglie e un ammiratore, Gregorio Alvignani, che giocherà un ruolo fondamentale nella vita di Marta. Dopo che il marito la ripudia, Marta perde il bambino che portava in grembo. Questo aborto altro non fu che un presagio delle disgrazie che si verificheranno in futuro e che porteranno Marta ad essere sempre più esclusa. Sebbene sola, però, Marta decide di riscattarsi, partecipando a un concorso come maestra di scuola, che vince. Anche questa volta, però, il destino si mette di traverso per la nostra protagonista che si vede scavalcata da una raccomandata. Allora la nostra esclusa decide di buttarsi il passato alle spalle e trasferirsi a Palermo con la madre e la sorella. A Palermo, inizia una nuova vita per Marta che può finalmente riscattarsi ed uscire da quella marginalità cui era stata costretta. Il destino, nelle vesti della suocera, bussa però un’altra volta alla porta. Marta fa ritorno in paese, e, al fianco della suocera moribonda, viene finalmente reintegrata nella famiglia. La storia della nostra Esclusa pirandelliana è quanto mai attuale perché sempre più spesso le donne sono vittime di pregiudizi e vengono relegate ai margini della società. La storia di Marta invece ci insegna che ciascuna donna ha una sua dimensione e che non occorre l’approvazione di nessuno per essere sé stessi.

 

PRIMO MAGGIO FEST

Domani 30 Aprile e Domenica 1 Maggio torna l’amato concertone che quest’anno, dopo due lunghi anni di stop causa Covid-19, la Pro Loco riproprone in due giornate e con un sacco di sorprese ed attività presso Lido Valderice

Sabato si inizierà alle 15:30 con “Accussì jucava me nonno”, giochi di una volta che hanno animato l’infanzia dei nostri nonni, a cura dell’Associazione “Kubo Eventi” e con l’occasione sarà effettuata una raccolta di giocattoli per gli orfani dell’Ucraina; sempre dalle 15:30 si svolgerà una mostra dell’artigianato locale con vari espositori; dalle 17:00 sarà aperto il “Village Food” e dalle 18:00 partirà la musica dal vivo.

Domenica la giornata prevede tantissimi appuntamenti a partire dalle ore 11:00 con “Bimbi in bici” una salutare passeggiata in bicicletta lungo il litorale valdericino. Nel pomeriggio imperdibile alle 15:30 “Papareddopoly”, una versione a statura d’uomo del famoso gioco di società “Monopoly” , dove le pedine sarete direttamente voi: per le iscrizioni e per leggere il regolamento troverete tutto sul sito www.prolocodivalderice.it, oppure potete contattarci al 389-8836269.  Il tutto sarà accompagnato sempre da bellissima musica dal vivo, con gruppi che si alterneranno fino a tardi. Ed ovviamente anche domenica sarà aperto il Village Food e ci sarà la mostra dell’artigianato locale. Il tutto sarà presentato da Claudia Parrinello e trasmesso in diretta radio e in diretta tv su “Valderice Web.

Quindi non mancate questa fantastica occasione per divertirsi e trascorrere nel modo migliore il proprio tempo libero. Vi ricordiamo che per qualsiasi ulteriore informazione potete contattarci attraverso i nostri canali social.